Salto con l'asta: spostamento asimmetrico dei ritti

Salto con l’Asta : spostamento asimmetrico dei ritti

Durante una gara di Salto con l’Asta, un atleta – nel comunicare il posizionamento dei ritti - chiede che il ritto destro sia posizionato a 40cm, mentre quello sinistro a 50cm.

È possibile accettare tale richiesta e come eventualmente comportarsi?

  
Risposta

La Regola 28.1 RT (ex 183.1) prevede solo lo spostamento dei ritti verso l’interno per non più di 80cm, in modo che l’asticella venga a trovarsi tra questo punto massimo ed il bordo superiore della cassetta; si presume pertanto che, in questo intervallo, sia possibile il posizionamento dei ritti in modo asimmetrico.

L’atleta dovrà indicare la doppia misura ai Giudici.

 

 

 

 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate